Comunicazioni

Rauck

Rauck

In condizioni di dolore cronico non oncologico molti pazienti che ricevono formulazioni di oppioidi a rilascio controllato mostrano un migliore controllo del dolore.
What is the case for prescribing long-acting opioids over short-acting opioids for patients with chronic pain? A critical review Rauck R.L. Pain Practice 2009

 

Dettaglio Pubblicazione:

Negli USA si registra che il 55,7% degli adulti di età maggiore a 20 anni riportano dolore cronico. L’enorme carico economico di questa situazione si stima attorno a 100 miliardi di dollari/anno solo negli USA. Il dolore cronico è associato al peggioramento funzionale e della qualità di vita dei pazienti.

Gli oppioidi a lungo rilascio consentono ai pazienti di focalizzarsi maggiormente sulle attività che caratterizzano la loro vita invece che sul loro dolore. Questi farmaci permettono inoltre di migliorare l’aderenza al trattamento e ridurre l’ansia derivante dal dolore.

Studi condotti su ossicodone a rilascio controllato (CR) dimostrano che questo farmaco è sicuro ed efficace nel ridurre il dolore non oncologico. I pazienti trattati con questo farmaco presentano meno effetti collaterali ed una migliore qualità del sonno rispetto a quelli trattati con ossicodone a rilascio immediato (IR) + paracetamolo.

Torna all’elenco delle Pubblicazioni