Informazioni

La definizione del dolore

La definizione del dolore

Nel 1979 l’Associazione Internazionale per lo Studio del Dolore (IASP) ha definito il dolore: “Un’esperienza sensitiva ed emotiva spiacevole, associata ad un effettivo o potenziale danno tissutale o comunque descritta come tale. Il dolore è sempre soggettivo. Ogni individuo apprende il significato di tale parola attraverso le esperienze correlate ad una lesione durante i primi anni di vita. Sicuramente si accompagna ad una componente somatica, ma ha anche carattere spiacevole, e perciò, ad una carica emozionale”.

Il dolore è sempre comunque una sensazione soggettiva, perché la sofferenza di ciascuno è influenzata da numerosi fattori individuali, basati sulle esperienze personali. Per questo per poterlo affrontare nella maniera più efficace è fondamentale adottare un approccio soggettivo alla sofferenza, sulla base della valutazione specifica del paziente.

Vivere senza dolore è un diritto di cui tutti i cittadini devono poter godere ed è un dovere del medico combattere la sofferenza inutile in tutte le situazioni in cui non ha più alcun valore diagnostico.