Al via la quarta edizione del premio giornalistico “vivere senza dolore”

Milano, 2 Settembre 2013 – Prosegue l’impegno dell’Associazione di pazienti vivere senza dolore nel diffondere una corretta informazione sul tema della sofferenza inutile, promuovendo per il quarto anno consecutivo l’omonimo premio giornalistico.
A distanza di oltre tre anni dall’approvazione della Legge 38, il dolore cronico continua a rappresentare uno dei maggiori problemi sanitari del nostro Paese.
Nella lotta alla sofferenza i media ricoprono un ruolo fondamentale nel tenere alto il livello di attenzione e aumentare la presa di coscienza dell’opinione pubblica su un problema che affligge 15 milioni dei nostri connazionali.

Anche la quarta edizione del premio, per il quale è stato richiesto il Patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, intende fornire un riconoscimento ai giornalisti, regolarmente iscritti all’albo dei pubblicisti o dei professionisti, che si saranno particolarmente distinti nel promuovere, attraverso la loro opera e il loro impegno divulgativo, un’informazione chiara ed esaustiva sul dolore.
Quattro le categorie in gara: carta stampa generalista e specializzata, radio-tv e testate web.

Saranno ammessi al concorso articoli e servizi in lingua italiana, pubblicati o trasmessi nel periodo 1° Gennaio 2013 – 15 Ottobre 2013. Ciascun partecipante potrà consegnare un massimo di due elaborati.

Gli articoli, pervenuti tramite raccomandata A/R entro e non oltre il 31 Ottobre 2013 alla segreteria organizzativa del premio, presso Value Relations, in Via G. B. Morgagni, 30 – 20129 Milano, saranno valutati da una Giuria presieduta da Mario Pappagallo (Caposervizio Corriere della Sera) e composta da: Giuseppe Altamore (Vice capo redattore Famiglia Cristiana), Guido Fanelli (Coordinatore della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore), Marta Gentili (Presidente Associazione vivere senza dolore), Rossella Marzi (Coordinatore della Commissione Terapia del Dolore Regione Piemonte), Emanuela Medi (Giornalista medico scientifico) e Marco Spizzichino (Direzione generale della programmazione sanitaria, dei livelli di assistenza e dei principi etici di sistema del Ministero della Salute e membro della Commissione Ministeriale Cure Palliative e Terapia del Dolore).

Sono previsti 4 premi da 3.000 euro lordi per il miglior articolo su carta stampata (quotidiani e periodici), il migliore su testate specializzate dirette al medico e/o farmacista, il miglior servizio radiotelevisivo e il miglior articolo pubblicato su Internet.
I vincitori saranno premiati in occasione di un evento dedicato.

REGOLAMENTO PREMIO GIORNALISTICO

DOMANDA ISCRIZIONE PREMIO

Comunicato Premio giornalistico Vivere senza dolore Settembre 2013

Lascia un commento